Chi c’è dietro Imola Catering: la direzione artistica del tuo matrimonio

Cosa trovi in questo articolo

Oggi mi siedo io davanti al computer e ti racconto la mia storia. Sono Irdi Keci, fondatore nel 2019 di Imola Catering.

La mia storia

Fin da bambino avevo una certezza: lavorare in cucina. Guardavo mio zio ai fornelli, mi intrufolavo insieme a mio cugino nella cucina del suo ristorante e dentro di me già sapevo che avrei voluto essere come lui.

La vita poi ha fatto il suo corso, ha portato me e la mia famiglia a ridefinire il nostro futuro, ci ha allontanati dalla nostra casa per portarci poi in una nuova casa: l’Italia. Cambiamento dopo cambiamento ho mantenuto una certezza: la passione per la cucina. Mi sono iscritto all’istituto alberghiero e ho iniziato ad avvicinarmi realmente al lavoro che volevo fare “da grande”.

L’esperienza a Masterchef

Ho iniziato questo percorso quasi per gioco e mi ha portato molto più lontano di quanto immaginassi. Nel 2014 ho partecipato a Masterchef Albania e sono arrivato tra i finalisti. È stata un’esperienza intensa, in cui ho imparato ancora una volta cosa significa mettersi in gioco. Perché quando hai una sfida davanti a te l’unica cosa che puoi fare è rimboccarti le maniche e mettercela tutta.

Prima di questa esperienza avevo già lavorato in diversi ristoranti italiani e avevo già conosciuto il mondo del catering per eventi, dopo Masterchef ho raccolto tutti gli insegnamenti che il percorso mi aveva lasciato e sono tornato in Italia per aprire, finalmente, un locale tutto mio: poco dopo, nel 2016, nasce L’Artigiano, un ristorante specializzato in cucina di pesce nelle campagne imolesi.

Perché ho iniziato a fare matrimoni

Nel nostro ristorante ci era già capitato di ospitare qualche matrimonio, e successivamente insieme a mia moglie Elsa ci siamo buttati in un’impresa più grande, offrendo l’esperienza della mia cucina anche come catering per matrimoni. 

I matrimoni mi sono sempre piaciuti, mi piacciono l’allegria di quei momenti e la felicità di tutte le persone coinvolte. Lavorare ad un matrimonio invece è una grande responsabilità. Ho tra le mani uno dei giorni più importanti della vita dei miei clienti, il risultato finale dipende da me e dalla mia squadra. È questo che mi dà la carica per portare a termine il lavoro al meglio.

Cosa significa per me fare matrimoni

Il mondo dei matrimoni è molto stimolante. Mi piace avere a che fare sempre con persone nuove, con gusti e richieste ogni volta diversi. Il mio ruolo è proprio questo: saper ascoltare i clienti e assecondare le loro necessità.

Per questo il menù del nostro catering è solo una proposta iniziale che facciamo alle coppie interessate, ma poi ci divertiamo ad arricchirla e personalizzarla con ognuna di loro. Modifichiamo insieme alcuni ingredienti, studiamo gli abbinamenti più adatti alla stagione e talvolta anche allo stile dell’evento, scegliamo la mise en place più indicata e definiamo i tempi del ricevimento.

Mi piace avere a che fare in prima persona con i miei sposi e conoscerli, solo così posso assecondare al meglio tutte le loro richieste e i loro gusti.

Vuoi conoscere meglio il nostro servizio per gli sposi?

Contattaci al 342 7148808.